Preloader image

Stili Tradizionali

Marzialità tramandata nei secoli

|

Stili Tradizionali

Un pò di storia

Alcune stime dichiarano che gli stili tradizionali praticati in Cina sono moltissimi, circa quattrocento. Alcuni di questi sono nati millenni orsono, quando i grandi combattenti e i maestri della guerra, cominciarono a studiare e a tramandare queste arti ai parenti ed amici di famiglia. Molto probabilmente per diverso tempo, tutti questi stili si sono tramandati oralmente, e solo successivamente si è incominciato ad avere un supporto scritto. Questo ha reso diversi stili “chiusi”, dove l’insegnamento del Maestro all’allievo era fortemente dipendente dalle qualità dell’allievo, e in certi casi portava il Maestro a non insegnare completamente l’arte, perdendone, quindi, delle parti. A causa di ciò si sono creati diverse discendenze per ogni stile, ognuna con caratteristiche a volte anche diverse dalle matrice originale.

Per questo ai giorni nostri esistono diversi stili tradizionali che vengono insegnati e praticati in modo più o meno completo in tutta la Cina dai discendenti di queste scuole. Considerato questo grande panorama molto ricco ed affascinante, l'Accademia Tao Shu insegna e pratica principalmente due stili, il MEI HUA QUAN e il QI XING TANG LANG QUAN.

Orari

Lunedì

Tang Lang
19:30 - 20:30

Venerdì

Tang Lang
19:30 - 20:30

Stili e TaoLu

Gli stili, le forme e le armi

Qi Xing Tanglang Quan

Tradizionale

Qi Xing Tanglang Quan

Lo stile della mantide religiosa

Il monaco, Wang Lang, era esperto in tecnica della scimmia e della gru. Un giorno ebbe l’occasione di guardare un combattimento tra una mantide religiosa e una grossa cavalletta. Egli vide che ad ogni attacco della cavalletta, la mantide riusciva, nonostante venisse spesso ribaltata, a infliggere delle ferite all’avversaria. Infine quando quest’ultima indietreggiò, la mantide ne approfittò per darle il colpo decisivo e se la mangiò. Visto questo, Wang Lang incominciò a studiare l’insetto, e dopo alcuni anni riuscì a creare questo stile. Uno dei migliori allievi di Wang Lang, un monaco taoista di nome Sheng Xiao, lo sviluppò con movimenti ampi, dando molta importanza al mantenimento della salute, creando quello che oggi viene definito come Tanglang del nord (Qi Xing Tanglang). Esiste anche un Tanglang del sud (Emei Tanglang: mantide del fiore di Prugno), sviluppato da Lan Pokun, che ha movimenti corti e posizioni statiche.

Qi Xing Tanglang Quan

Tradizionale

Programma di Tanglang Quan

  1. Principi e caratteristiche dello stile
  2. Posizioni
  3. Fondamentali di passo, di pugno e di calcio
  4. Fondamentali di stile
  5. Taolu (forme) a mani nude e con le Armi
  6. Tie Shen Kao Da: lavoro di rafforzamento in coppia
  7. Dui Lian (combattimenti prestabiliti) a mani nude e con le armi
  8. Teoria e principi delle applicazioni
  9. Applicazione per ogni singolo movimento di qualsiasi forma a mani nude, con le armi
  10. Lavoro interno ed esercizi di lavoro energetico

Mei Hua Quan

La boxe dei fiori di Prugno

Questo stile è molto conosciuto e rispettato in Cina, sia per la sua origine (è uno stile molto antico), sia per il suo contenuto tecnico molto ricco e variegato legato al combattimento. All’interno di questo stile, le forme sono dei veri e propri combattimenti, che allenano l’allievo a destreggiare con quest’arte usando la fluidità del movimento e l’agilità. Una peculiarità del Mei Hua Quan sono i Duida (Combattimenti Prestabiliti), nei quali viene data particolare importanza a quattro tipi di tecniche: Cadute (die), prese (na), tuffi (shuai), colpi con le mani (da).

Questo bellissimo stile viene approfondito all'interno del corso di Kung-fu Wushu
Vai al corso

Mei Hua Quan

Tradizionale